Passare da reflex a mirrorless

davide / Un po' di tecnica / / 0 Comments / Like this

Passare da reflex a mirrorless?

Meglio mirrorless o reflex?

Quante volte, soprattutto nell’ultimo periodo stiamo sentendo e leggendo diversi articoli che riportano idee e pareri contrastanti?

Dopo una “prova” fatta nel 2016 dove ho affiancato, durante tutta la stagione alle amate reflex Canon e Nikon (ebbene si!! usavo entrambe!! non patteggiavo per nessuna delle due, ero neutrale!) una Fujifilm XT-1 e dopo aver preso confidenza con lei, per la stagione 2017 ho deciso di chiudere gli occhi, tenere il respiro e tuffarmi!!

E così decisi di vendere tutto il corredo sia Canon che Nikon, tenere la xt-1 “di backup” e prendere due xt-2 con relative ottiche fisse (eh si adoro e scatto solo con ottiche fisse) Fujifilm e Zeiss.

Anche se avevo avuto modo di fare un pò di prove e test l’anno precedente, un pò di paura e dubbi erano presenti in me . . . paura di un autofocus lento, paura quindi di perdere attimi, poca possibilità di salire con gli iso e rumore alle porte . . .

Passare da reflex a mirrorless? per me la risposta è stata: SI!

Tutte queste paure, dopo poco più della metà del primo matrimonio della stagione, erano già completamente svanite!!! Wow!!! che contentezza! Che soddisfazione!

Ero riuscito a togliere diversi chili dallo zaino e dalle spalle e avere in mano degli strumenti che mi permettevano di raccontare come prima, se non meglio, in quanto sicuramente con una mirrorless, durante un reportage sei meno “invasivo” che con le reflex il reportage dei miei sposi.

Scelta azzeccata? Assolutamente si!

Ma quindi non ci sono contro? Solo pro nel passare a mirrorrless? Purtroppo no, come in tutte le cose bisogna bilanciare e anche loro qualche difettuccio c’è l’hanno: batterie con una autonomia molto ridotta (se prima con una reflex Canon e una sola batteria facevo 11/12h di servizio e avevo ancora un 30% di batteria residua, adesso con Fuji uso circa 4/5 batterie per lo stesso servizio), l’impugnatura purtroppo non è paragonabile a quella delle reflex, il tracking non è ancora arrivato ai livelli di Nikon, ma direi che per raccontare attimi, momenti e per documentare situazioni, sia davvero il miglior compromesso che ad oggi si possa offrire

Lascia un commento